Inviateci il vostro materiale

Questo è un blog aperto e saremo ben contenti di pubblicare il materiale che ci invierete. Seguite le istruzioni della pagina contatti.....

domenica 15 maggio 2011

Bendandi - Poesia di Costantino Cittadini

Non t'invidio
per la tua gioia travolgente
che a me sarebbe inservibile,
ma per quegli inetti
dei tuoi nemici.

La sospensione sanguinolenta
di questi giorni
non l'ha fermata di maggio
un cataclisma,
né un crack finanziario
e nemmeno una rivoluzione.

Il caos era la vecchia strada,
per la nuova,
vorrei tornare alla vecchia,
e non posso.

E vivo in un film di Romero,
e il film è triste.

Si potrebbe dire
di questi tempi
che siamo ciò che possediamo,
che queste
sono le nostre scelte,
ma le scelte
sono altre e noi
siamo ciò che non possiamo possedere
che via la conoscenza,
nel gap
è giocata
la nostra vita.

Nessun commento:

Posta un commento